STARGATE & ARBITRUM

Stargate Finance e Arbitrum: notevoli le prospettive, nonostante i pochi punti di contatto

Se è vero che i punti di contatto con la chain Arbitrum sono più sfumati rispetto agli altri progetti ad essa legati, Stargate Finance è tra i primi posti nella speciale classifica dei progetti che più beneficeranno del rilascio del token di Arbitrum.

Nell’articolo:
• La precocità nel rilascio su Arbitrum posiziona Stargate tra i primi posti nella speciale classifica dei progetti che più beneficeranno del rilascio del token ARB
• Una community forte e attiva, sebbene permangano dubbi e preoccupazioni legate alla forte concentrazione della supply nelle mani di Alameda
• Come prepararsi anche all’eventuale Airdrop del token ZRO

La panoramica sui progetti relativi alla chain Arbitrum (vedi QUI) prosegue con Stargate Finance, un’applicazione decentralizzata che sfrutta la tecnologia Layerzero per offrire un servizio di bridging (trasferimento cross chain di assets) e di messaggistica cross chain.

Se è vero che i punti di contatto con la chain Arbitrum sono più sfumati rispetto agli altri progetti legati ad Arbitrum (vedi QUI), è vero anche che Stargate ricopre la terza posizione per TVL su Arbitrum ed è stato uno dei primi progetti di bridging dopo quello ufficiale offerto da Offchain Labs.
La precocità nel rilascio su Arbitrum e la posizione privilegiata nella categoria di appartenenza (quella dei bridge appunto) posizionano Stargate tra i primi posti nella speciale classifica dei progetti che più beneficeranno del rilascio del token ARB.

Nello specifico, LayerZero e Stargate sono 2 diversi progetti sviluppati dal medesimo team: il primo è un protocollo di messaggistica che consente alle blockchain di comunicare tra loro (è l’infrastruttura); la seconda è una dapp per il trasferimento cross chain di crypto assets. Lo scopo principale di Stargate è quello di espandere i servizi attualmente erogati su tutte le chain, siano o meno EVM. 
Le chain attualmente supportate sono: Ethereum, Arbitrum, Optimism, Avalanche, Fantom, Polygon e Bnb.
Quelle che presto dovrebbero ospitare Stargate sono: Solana, Cosmos, Sui e Aptos. Potenziali trattative in corso con il team di Near.

Stato attuale di Stargate Finance: i temi caldi

Se queste sono le prospettive future, qual è invece lo stato delle cose? Come si presenta Stargate al lancio del token Arbitrum? Quali sono i temi caldi in corso di discussione all’interno della community?

Stato dei finanziamenti
Le notizie sui finanziamenti relativi a Stargate latitano sul web. Quello che sappiamo per certo è la quota di token allocata in fase di finanziamento iniziale, che ammonta al 17.5%, e quella destinata al lancio del protocollo, pari al 15%; relativamente a quest’ultima, Alameda ha comunicato di aver acquistato l’intera allocazione messa a disposizione dal team (100M di token). 

La questione si fa più interessante allargando l’orizzonte prospettico alla società madre, LayerZero Labs, e ai finanziatori che ne hanno promosso il lancio.

Tra le Venture Capital partecipanti all’operazione di fundraising figurano nomi molto prestigiosi, quali: Binance Labs, Multicoin Capital, a16z, Delphi Digital, Robot Ventures, PayPal, Uniswap, Tiger, Sequoia e….Christie’s, la casa d’aste più famosa al mondo, attraverso il loro veicolo di finanziamento.
Secondo quanto riportato in questo articolo, la volontà, in capo a LayerZero, di sperimentare soluzioni cross chain dedicate al mondo dell’arte digitale. Il partner selezionato, Christie’s, è già ben posizionato nel settore, gode di grande prestigio internazionale e registra numeri significativi anche in questa fase di bear market (ammonta a 3.3 / 4.1 B il controvalore totale delle vendite nei primi 6 mesi del 2022).
Le pochissime informazioni disponibili sui funders di Stargate, l’azione tempestiva di Alameda che al lancio del protocollo brucia la concorrenza con i propri front-run bot per aggiudicarsi l’intera allocazione disponibile e il listing del token su Binance inducono a pensare che alle spalle del progetto vi siano gli stessi investitori che hanno finanziato LayerZero.

Le entrate
Diamo un’occhiata alle entrate del protocollo. Stargate applica una fee complessiva dello 0.06% su ogni transazione che non riguardi il token STG (essenzialmente si parla di stable coins). I bassi volumi dell’ultimo periodo si riflettono inevitabilmente sulle revenues generate [(2.8 M : 100) x 0.06 = 1728 K].
Il vesting escrow del token STG al momento incide solo sul potere di governance (maggiore è il periodo di lock, più grande è il voting power) ma non conferisce alcun benefit aggiuntivo. All’interno della community è comunque sentita e condivisa la volontà di attribuire maggiori utilities al token; prove ne sono le diverse discussioni e proposte sollevate sul tema:

Le fees attualmente vengono destinate ai liquidity providers per il 75% e il restante 25% finisce nelle casse della piattaforma (Protocol Owned Liquidity).
La campagna di incentivazione del token copre la maggior parte dell’apy attualmente pagato dalla piattaforma; questo determina una forte pressione in vendita sul token.

Altre notizie
È finalmente disponibile l’explorer dedicato che consente di monitorare con maggiore facilità le txns eseguite sulla piattaforma.

Circle deployerà presto su LayerZero, rendendo il contract del proprio token di fatto omnichain (nei limiti delle blockchain supportate dal protocollo, che come abbiamo visto cresceranno nel corso del tempo).

Venus sarà il primo lending market a beneficiare dei servizi erogati da LayerZero e deployerà presto multichain: sarà dunque possibile aprire posizioni di lending and borrow multichain (potremo ad es depositare BUSD su BNB Chain e prendere in prestito AVAX su Avalanche).

Stargate aggiungerà presto DAI, FRAX, LUSD (Liquity) e sUSD (Synthetix) alla lista degli asset trasferibili cross chain.

La community di Stargate è forte e attiva, sebbene permangano dubbi e preoccupazioni legate alla forte concentrazione della supply nelle mani di Alameda. I followers su twitter sono 52.9 K, su telegram i membri sono più di 11 K e su discord più di 6 K.

Tokenomics

Il giudizio sulla tokenomics di Stargate non può essere che negativo e non è possibile prevedere ora le future implementazioni sul tema, ad oggi è un salto nel buio. Questo perché:

  • c’è una forte concentrazione della supply;
  • inflazione aggressiva (> 500K token daily);
  • nessuna reale utilità, mere funzioni di governance.

Tra circa 5 mesi vi sarà un unlock molto importante, che potrà generare ulteriori vendite in virtù del fatto che il prezzo medio di acquisto di questi token da parte dei loro titolari è molto basso (0.25$).

What if…?

Nell’ultimo periodo circolano indiscrezioni relative al possibile futuro lancio del token di governance da parte di LayerZero: sebbene il team non abbia mai comunicato informazioni in merito alla volontà di rilasciare un token proprio:

  • la sua esistenza è stata confermata da alcuni researchers, i quali hanno individuato il ticker ZRO in alcuni frammenti del codice di LayerZero pescati su Github
  • la pletora di VCs che ha alle spalle vorrà prima o poi capitalizzare l’investimento effettuato nella società LayerZero.

Futuro Airdrop?

Il token ZRO sarà probabilmente utilizzato per pagare le gas fees su chain nativa.

I cryptonauti che volessero aumentare le loro probabilità di aggiudicarsi un eventuale airdrop del token ZRO dovrebbero quindi interagire con il protocollo a 360 gradi. A seguire un elenco di task che potrebbero rivelarsi determinanti:

  1. fornire liquidità su Stargate, lockare in vesting escrow il token STG e votare le proposte di governance su Snapshot;
  1. interagire con i protocolli costruiti su LayerZero o che ne sfruttano la tecnologia, come Rage Trade, Venus, Radiant Capital, Sushiswap (soprattutto la sezione interessata, Xswap), Hashflow e WooNetwork;
  1. visitare il sito ufficiale di Holograph, mintare un NFT e poi bridgiarlo su altre testnet;
  1. utilizzare l’interfaccia di bridging in testnet che consentirà il trasferimento di USDC su tutte le reti supportate da LayerZero; il token stesso USDC diventerà omnichain in virtù di una collaborazione stretta con Circle, l’emittente
  1. utilizzare LayerZeroscan, il multichain block explorer ufficiale della rete LayerZero lanciato poche settimane fa.

Ogni analisi presentata rispecchia esclusivamente il punto di vista degli autori e non rappresenta un suggerimento operativo o un consiglio o un segnale di trading; non deve, inoltre, essere presa come supporto previsionale sull’andamento futuro dei mercati e degli strumenti finanziari analizzati.

Contact us

What product(s) are you interested in?
Where can we reach you?
What would you like to discuss?
TBTC Logo

Venerdì 28 Ottobre 2022
Lugano

Cena dei Soci

Costo €150 a persona

Clicca qui sotto per prenotare subito il tuo posto

logo-italpreziosi
Italpreziosi propone una convenzione sull'acquisto di lingotti e monete d'oro ai soci di TerraBitcoin Club.

Per procedere all'ordine:

1) Scarica e compila i moduli "Ordine Spot" e "Compilazione KYC" per clienti privati"
2) Invia i moduli compilati allegando copia di un documento di identità e del codice fiscale, tramite email all'indirizzo:
giacomo.mazzucchelli@italpreziosi.it
3) Attendi una telefonata da parte di Giacomo Mazzucchelli
Per ordini superiori a 50'000 euro verrà recapitato un ulteriore modulo personalizzato da compilare.

Al telefono verrà fissato il prezzo di cambio.

Successivamente all'invio di copia della distinta del bonifico verrà effettuata la spedizione dell'oro oppure l'inserimento in deposito, a scelta del cliente.
Tabella italpreziosi

Thanks for uploading

Our team will manually check the validity of your documents

Compare our plans

TerraBitcoin

TerraBitcoin

Plus

Telegram Channel
Macroeconomics Chat 
Crypto Chat
TradFi Chat
Support Chat
Radio Londra Live 
BigBit
Yield Hunters
Bot Club
Masterclasses
Yield Hunters Live
Bot Club Live
Course Archives
Priority access to events
Newsletter
Basic
Plus

Access Telegram chats

Click the button below to receive chat invitations in your email inbox

Keep in touch!